domenica, Luglio 3, 2022
Home News & Curiosità Il rituale del Caffè Filtro

Il rituale del Caffè Filtro

-

Il caffè filtro, o caffè filtrato è il metodo di preparazione più antico, ottenuto per “percolazione” tramite la filtrazione per gravità. Si pone nel filtro uno strato di caffè macinato e si fa gocciolare lentamente l’acqua calda. Questa antica tecnica permette all’acqua di sciogliere le sostanze idrosolubili contenute nel caffè macinato. L’acqua estrae aromi e oli dal caffè muovendosi attraverso la polvere macinata solo per effetto della gravità. Attenzione a non confondere il caffè filtro con il caffè americano: quest’ultimo infatti non è altro che un espresso diluito con acqua calda mentre il caffè filtro è un vero e proprio rito, una coccola che deve soddisfare requisiti ben precisi:

– la MISCELA deve essere 100% arabica, più pregiata e delicata, con un sapore più morbido ed avvolgente.

– la MACINATURA deve essere più grossolana rispetto a quella usata per la Moka.

– l’ACQUA non deve bollite ma deve essere riscaldata tra i 92 ed i 95 gradi centigradi. Se rispetterete questi requisiti avrete un ottimo caffè filtro che vi permetterà di poter godere appieno di tutte le proprietà benefiche ed organolettiche senza che il caffè subisca alterazioni chimiche.

Le sue proprietà sono:

– antiossidante, contro l’invecchiamento cellulare,

– conferisce energia e stimola le funzioni cerebrali grazie alla presenza della caffeina che blocca l’azione di un neurotrasmettitore dall’azione inibitoria (adenosina) che favorisce l’azione di altri neurotrasmettitori (dopamina e noradrenalina) dall’effetto energizzante,

– aumenta il metabolismo ed aiuta a bruciare i grassi,

– ricco di vitamine: B2, B3, B5, manganese, magnesio e potassio.

Ovviamente non bisogna esagerare con le quantità, la dose ideale è di 2/3 tazze al giorno per fare il pieno di energia. Scommetto che vi è già venuta voglia di una pausa caffè!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Follow Me

Le ricette più lette